Portella ’47, pietra miliare della Trattativa

Il primo maggio del 1947 si consumava una delle prime stragi della collusione politica-mafia. Quella di Portella della Ginestra appartiene a tutti, come testimonianza della nascita del sistema di collusione italiano (Stato-mafia), che diventerà per sempre forza imperante di governo per i decenni a venire. Pietra miliare dell’incontro fra interessi criminali e quelli governativi e della maggioranza che doveva guidare il paese. La Sicilia fu conquistata dagli americani senza tanti caduti perchè ebbero il benestare dei mafiosi italo-americani. In cambio la mafia si assicurò un potere infinito e grandi disponibilità politiche per svilupparsi economicamente e criminalmente dallo Stato stesso. Che ebbe in cambio importanti serbatoi di voti e la garanzia della sicurezza personale e politica per i protagonisti di questa riuscitissima trattativa storica.
Nel macero vittime concordate e previste i cittadini più poveri, i nullatenenti, gli agricoltori, la maggioranza di un popolo che da subito ha dovuto saggiare la frusta della cosiddetta Prima Repubblica fatta di sangue e finta democrazia.

Portella della Ginestra

Oggi nulla di diverso se non una versione rivisitata e corretta di un Patto che ancora tiene e assume nuove sembianze. Il Movimento dalle segrete stanze istituzionali europee ha la ferma volontà di scoperchiare i nuovi patti a danno dei cittadini con multinazionali e nuove mafie detentrici esclusive di liquidità e poteri.

Votateci, #vinciamonoi

scritto da il .

admin